Il 1° novembre 2007 è entrata in vigore la Direttiva Comunitaria MiFID che introduce una nuova regolamentazione dei servizi di investimenti e pone nuove regole di trasparenza e più stringenti tutele per i risparmiatori.

La normativa pone in carico alle Banche nuovi obblighi informativi nei confronti dei Clienti (o dei potenziali Clienti) nonché l’adeguamento dei contratti già a suo tempo sottoscritti tra la Banca ed i Clienti in relazione alla prestazione dei servizi di investimento.

La Banca di Credito Cooperativo degli Ulivi - Terra di Bari, in conformità ai citati obblighi, e al fine di fornire le informazioni necessarie affinché il Cliente o potenziale Cliente possa assumere le proprie decisioni di investimento con piena consapevolezza, ha predisposto un “Documento Informativo Precontrattuale” contenente:

  • Informazioni sulla Banca e i suoi servizi.
  • Informazioni concernenti la salvaguardia degli strumenti finanziari e delle somme depositate dagli investitori.
  • Informazioni riguardanti la classificazione della clientela.
  • Informazioni sui costi e sugli oneri connessi alla prestazione dei servizi.
  • Sintesi della politica della banca in materia di conflitti di interesse.
  • Informazioni sugli strumenti finanziari.
  • Informazioni sui rischi degli investimenti in strumenti finanziari.
  • Procedure di reclamo e di composizione stragiudiziale delle controversie.
  • Il documento contiene inoltre le informazioni sui principali termini del “contratto per il servizio di negoziazione, collocamento, esecuzione, ricezione e trasmissione di ordini concernenti strumenti finanziari, consulenza e custodia e amministrazione degli stessi” che la Banca consiglia di leggere attentamente prima di procedere alla sottoscrizione dello stesso.

Allegati