Poiché il Regno Unito non è più un Paese membro dell’Unione Europea, in base agli accordi di recesso dalla UE, a partire dal 1° gennaio 2021 a tale Paese non è più applicabile la normativa dell’Unione Europea. Restano invece in vigore le regole di funzionamento applicate ai Paesi dell’area SEPA, a cui il Regno Unito continua a partecipare. Pertanto, ai bonifici SEPA Credit Transfer (SCT) e agli addebiti diretti SEPA (SDD) da e verso il Regno Unito continuano ad essere applicate le regole di funzionamento dei pagamenti SEPA ma, poiché per questi pagamenti non è più applicabile il Regolamento Europeo n. 924/2009, a tali operazioni sono applicate le condizioni economiche previste per i pagamenti Extra SEPA, già indicate nei fogli informativi disponibili in filiale e nella Sezione “Trasparenza” del sito della banca nonché nei documenti di sintesi di cui il cliente può sempre chiedere una copia aggiornata. Si ricorda infine che per l’esecuzione di tali pagamenti è necessario indicare informazioni aggiuntive ai sensi del Regolamento UE n. 847/2015, che dispone che per i pagamenti da/verso Paesi Extra UE siano indicati i dati completi dell’ordinante e del beneficiario. In particolare, i pagamenti inviati verso Regno Unito contengono anche: - l’indirizzo completo dell’ordinante e del beneficiario - il BIC (Bank Identifier Code) della banca del beneficiario Gli stessi dati dovranno essere presenti anche qualora il pagamento, proveniente dal Regno Unito, sia a favore della clientela della Banca. La mancanza o l´incompletezza di questi dati informativi aggiuntivi potrebbero comportare l’impossibilità di eseguire l’ordine di pagamento oppure ritardi nell’accredito dei fondi al beneficiario o il rifiuto della transazione da parte del prestatore di servizi di pagamento del beneficiario. Qualora dovessero intervenire nuovi sviluppi o aggiornamenti sull´argomento, la Banca si riserva di fornire ulteriori indicazioni, rimanendo sempre a disposizione della clientela per maggiori informazioni e chiarimenti.

23 Marzo 2021

Dal primo di gennaio 2021, verranno applicate le nuove regole europee in tema di classificazione della clientela inadempiente rispetto a un'obbligazione verso la Banca (cosiddetto 'default') introdotte dall'Autorità Bancaria Europea con l'obiettivo di uniformare i comportamenti degli istituti di credito dei paesi dell'UE.

30 Dicembre 2020

Lo scorso 26 giugno, presso la sede sociale in Palo del Colle, è stato approvato il bilancio dell’esercizio 2019. In ragione dell’emergenza epidemiologica da “COVID-19”, e dei conseguenti provvedimenti normativi di ogni ordine e grado, l'Assemblea dei Soci si è svolta avvalendosi della facoltà stabilita dall’art. 106 del D. L. 17 marzo 2020, n. 18 e successiva legge di conversione n.27 del 24 aprile 2020, senza la presenza fisica dei Soci, ma esclusivamente tramite il conferimento di delega e relative istruzioni di voto al Rappresentante Designato, ex art. 135-undecies del D.Lgs. n. 58/1998 (Testo Unico Finanza o TUF).

29 Giugno 2020

Resoconto sintetico assemblea 2020

27 Giugno 2020

Al fine di salvaguardare la salute dei clienti e del personale dipendente, la clientela è invitata ad evitare affollamenti presso le Filiali, nel rispetto delle raccomandazioni previste dagli ultimi provvedimenti legislativi. Ricordiamo a tutti i clienti che, oltre alla possibilità di utilizzare il nostro servizio Relax Banking comodamente da casa o per mezzo di smartphone, sono comunque a disposizione gli apparati ATM che consentono operazioni di prelievo contante h24 7 giorni su 7. Inoltre, al fine di evitare inutili code di attesa, informiamo la clientela che per tutte le attività di consulenza e assistenza su specifici prodotti o servizi, è possibile fissare appuntamento contattando telefonicamente ciascuna filiale. Si ringrazia per la collaborazione. La Direzione

20 Marzo 2020